Vaccinazione anti-SARS-CoV-2. Raccomandazioni sui gruppi target da coinvolgere

La Conferenza unificata (Governo-Ministero-Agenzie per la Sanità) pubblica le raccomandazioni sui gruppi target da coinvolgere per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 che saranno interessate con il seguente ordine di priorità nel proseguimento della campagna vaccinale:

Categorie in base all’età e alla presenza di condizioni patologiche:

– Categoria 1. Elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave);

– Categoria 2: Persone di età compresa tra 70 e 79 anni;

– Categoria 3: Persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni;

– Categoria 4: Persone con comorbidità di età <60 anni, senza quella connotazione di

gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili;

– Categoria 5: Resto della popolazione di età <60 anni.

Sono inoltre considerate prioritarie le seguenti categorie, a prescindere dall’ età e dalle condizioni patologiche, quali:

– Personale docente e non docente, scolastico e universitario, Forze armate, di Polizia e del soccorso pubblico, servizi penitenziari e altre comunità residenziali.

Sarà inoltre possibile, qualora le dosi di vaccino disponibili lo permettano, vaccinare all’interno dei posti di lavoro, a prescindere dall’età, fatto salvo che la vaccinazione venga realizzata in sede, da parte di sanitari ivi disponibili, al fine di realizzare un notevole guadagno in termini di tempestività, efficacia e livello di adesione.

Tenendo conto delle priorità definite, delle indicazioni relative all’ utilizzo dei vaccini disponibili e delle esigenze logistico-organizzative, potrà quindi procedere in parallelo:

– la vaccinazione dei soggetti over 80 e dei soggetti con elevata fragilità e ove previsto dalle specifiche indicazioni in tabella 1 e 2, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari.

– il completamento della vaccinazione delle categorie ricomprese nella fase 1, promuovendo la vaccinazione nei soggetti che non hanno ancora aderito alla campagna e avendo cura di includere, nel personale sanitario e sociosanitario, tutti i soggetti che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie, utilizzando anche vaccini a vettore virale per chi non ha ancora iniziato il ciclo di vaccinazione;

– Il completamento della vaccinazione del personale docente e non docente, scolastico e universitario, delle Forze armate, di Polizia e del soccorso pubblico, dei servizi penitenziari e altre comunità residenziali.

– la vaccinazione dei soggetti di età dai 70 ai 79 e, a seguire, quella dei soggetti di età dai 60 ai 69 anni.

IL TESTO DELLE RACCOMANDAZIONI

IL PIANO REGIONALE VACCINI CAMPANIA

Comments are closed.