Chiarimenti prescrivibilità Arixtra

La UOD Politica del farmaco e dispositivi Regione Campania rilascia una nota di chiarimento per quanto riguarda le modalità prescrittive del farmaco ARIXTRA (fondaparinux).

Ribadendo che per tutte le indicazioni terapeutiche il suddetto medicinale è erogato in regime DPC Distribuzione Per Conto, ricorda che è soggetto a prescrizione medica (RR) con obbligo di compilazione del MUP Saniarp, da parte delle seguenti branche specialistiche: Cardiologia ed UT/C, Angiologia, Medicina Interna, Oncologia, Ematologia, Geriatria, Ortopedia, Chirurgia Generale, Chirurgia Vascolare. Pneumologia, Malattie Infettive, Pronto Soccorso.

La continuità terapeutica, successiva alla prima prescrizione, è affidata ai medici di MMG.

Se dovesse essere necessario un primo atto prescrittivo per una patologia insorta sul territorio, la prima prescrizione è estesa anche ai MMG per le seguenti indicazioni terapeutiche:

  1. Prevenzione degli Episodi Tromboembolici Venosi (TEV) in pazienti di pertinenza medica considerati ad alto rischio di TEV e che sono immobilizzati a causa di una patologia acuta quale insufficienza cardiaca e/o disturbi respiratori acuti e/o infezioni o patologia infiammatorie acute;
  2. Trattamento di adulti con Trombosi Venosa Superficiale (TVS) sintomatica spontanea degli arti inferiori in assenza di trombosi venosa profonda concomitante. TVS Trombosi Venosa Superficiale.

Il MMG nel caso di prima prescrizione di fondaparinux, non in continuità di MUP specialistico, per l’indicazione TVS e TEV in pazienti di pertinenza medica, non è vincolato alla compilazione del MUP Saniarp.

LA NOTA REGIONALE

Comments are closed.