Cosa deve fare il Medico Convenzionato in caso di malattia

Quando il MMG si ammala con conseguente assenza dall’attività lavorativa, in base all’Accordo collettivo nazionale i primi 30 giornise sono a carico delle Società Assicuratrici.

Medici di Medicina Generale

– Comunicare tassativamente entro 10 giorni dall’inizio della malattia con raccomandata con avviso di ricevimento l’inizio della malattia alle: 

ASSICURAZIONI GENERALI Italia SpA
Agenzia 63J – Servizio Malattia Medici
via delle Montagne Rocciose, 58 – 0 0144 – Roma
 
Tel. 06 9151641 – Fax 06 91516464

all’indirizzo www.serviziomalattiamedici.it è possibile scaricare i moduli per l’apertura dei sinistri per i primi 30 giorni di malattia/infortuni (scaricabili anche, per i medici di AP, da quì. Per i medici di CA e ES, da quì).

– Comunicare all’ASL l’assenza dal servizio per malattia, allegando un certificato medico e per i MMG deve essere comunicato anche il nome del sostituto

Al termine della malattia o passati i primi 30 giorni, per ottenere l’indennità dovranno essere inviati all’Assicurazione i seguenti documenti:

  • certificato medico o dichiarazione di ricovero in istituto di Cura con date di ingresso e di dimissione
  • dichiarazione rilasciata dalla AUSL e protocollata, al termine della malattia o passati i primi 30 giorni dall’inizio della stessa, che attesti il periodo l’avvenuta sostituzione per malattia con altro sanitario
  • copia delle distinte dei pagamenti effettuati dalla Regioni nei tre mesi antecedenti la malattia
  • certificato di avvenuta guarigione con relativa data di ripresa del lavoro o continuazione della malattia
  • fattura rilasciata dal Medico Sostituto, quietanzata per avvenuto pagamento, che riporti la descrizione del servizio reso (sostituzione) e l’esatta indicazione del periodo durante il quale il servizio stesso è stato effettuato, da esibire in originale (che verrà restituito) + due fotocopie (questa documentazione ovviamente deve essere presentata solo dal MMG)

MALATTIA CHE SI PROTRAE OLTRE IL 30° GIORNO

  • Dopo il 30° giorno dall’insorgenza dello stato di inabilità totale e temporanea l’indennità giornaliera è a carico dell’ENPAM-Fondo Speciale dei MMG.
  • Il Modulo di domanda con la documentazione richiesta sono a disposizione degli interessati presso la Segreteria dell’Ordine.
  • L’indennità erogata dall’ENPAM è pari a 1/30 del 62,5% del compenso medio mensile calcolato sulla base dei 3 mesi precedenti il mese di sospensione dell’attività e può essere elargita per un periodo continuativo massimo di 24 mesi.
    Dopo la ripresa dell’attività convenzionale l’indennità spetta dopo un nuovo periodo di carenza di 30 giorni . In questo caso l’indennità per invalidità temporanea non può comunque essere corrisposta per un periodo superiore a 24 mesi nell’arco degli ultimi 48 mesi.

Allegato: Documento esplicativo ENPAM

Post Tagged with , ,
Comments are closed.