ACCORDO STATO-REGIONI-SINDACATI PER COINVOLGIMENTO MMG IN CAMPAGNA VACCINALE

Siglato il protocollo d’intesa tra il Governo, le regioni e le rappresentanze sindacali della Medicina Generale per il coinvolgimento dei medici di famiglia nella corrente campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2.
Si tratta di un quadro generale da definire nei particolari – platea da vaccinare, fase logistico/organizzativa, modalità di conservazione e compensi – in ambito di accordi regionali (peraltro già sottoscritti in alcune Regioni).
Laddove i profili organizzativi e logistici della vaccinazione anti Covid-19 da effettuarsi da parte dei medici di medicina generale non consentissero la vaccinazione presso gli studi dei MMG, anche relativamente alla assenza di personale amministrativo e infermieristico, è previsto l’intervento professionale dei medici di medicina generale presso i locali delle aziende sanitarie (centri vaccinali) a supporto o presso il domicilio del paziente, sempre da regolamentare negli accordi regionali.
La struttura commissariale provvederà a fornire le dosi e sarà necessario aggiornare l’Anagrafe vaccinale. 
Per la realizzazione del protocollo potranno essere utilizzate risorse di cui al comma 468 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (legge bilancio).

IL TESTO DELL’ACCORDO

Comments are closed.