Regione Campania: proroga validità piani terapeutici e semplificazione processi erogativi

Stanti le esigenze derivanti dal mantenimento delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, la Regione Campania dispone la proroga fino al 30/04/2021 dei piani terapeutici in scadenza tra il 01/01/2021 e il 30/04/2021, fatte salve le necessarie esigenze di rivalutazione clinico-terapeutica degli assistiti.
Si precisa che la responsabilità dell’appropriatezza prescrittiva nei confronti dei pazienti arruolati presso i Centri Prescrittori resta in carico alle singole Aziende Sanitarie a cui essi afferiscono.
Pertanto, la suddetta proroga non esime i clinici prescrittori dal verificare ed eventualmente adeguare le terapie prescritte a pazienti arruolati presso il proprio Centro, anche attraverso modalità telematiche di consulto clinico e di rinnovo degli iter burocratici.
A tal fine i Centri prescrittori potranno consultare sul Sistema informativo regionale i Piani terapeutici a proprio carico e potranno rivalutare le esigenze terapeutiche dei propri pazienti, modificando eventualmente i Piani Terapeutici o interrompendone la validità, ove ritenuti inappropriati.

Per i farmaci sottoposti a monitoraggio AIFA con valutazione di appropriatezza prescrittiva, si invitano i clinici prescrittori a compilare i relativi registri, ricorrendo a modalità di monitoraggio e rinnovo del PT-AIFA a distanza, secondo le raccomandazioni indicate dalla stessa Agenzia e di seguito riportate:

  • ricorrere per quanto possibile, a modalità di monitoraggio e rinnovo del PT AIFA a distanza, anche attraverso l’acquisizione in formato elettronico di documentazione sanitaria, o consultazione telefonica del paziente, o del suo caregiver;
  • estendere la validità dei piani terapeutici AlFA, eccezionalmente, per i casi in cui, per criticità locali legate alla pandemia, non sia ancora possibile seguire i percorsi di ordinario monitoraggio delle terapie soggette a PT.

Rimangono esclusi i farmaci sottoposti a registro di monitoraggio di verifica degli accordi negoziali.
Inoltre, per le motivazioni di cui sopra, laddove esistano idonee condizioni cliniche ed organizzative, si rinnova la possibilità di erogare farmaci in distribuzione diretta destinati a pazienti cronici in continuità terapeutica, per una copertura terapeutica anche superiore ai 30 giorni, ad eccezion fatta dei farmaci dispensati nel canale DPC.

Come già espresso con nota prot. n° 0497260 del 22.10.2020, per i piani terapeutici dei farmaci HIV è consentita al clinico prescrittore la possibilità di redigere piani di durata massima di quattro mesi in pazienti opportunamente selezionati e con trattamento farmacologico consolidato e ai farmacisti ospedalieri di dispensare l’intero ciclo terapeutico (quattro mesi).

Si consente inoltre la spendibilità dei buoni per alimenti speciali per pazienti celiaci, compresa la variante erpetiforme, per un tempo superiore al mese corrente.

Infine, si dà indicazione alle Farmacie delle strutture pubbliche di erogare in dimissione o a seguito di visita specialistica, come previsto per legge, l’intero primo ciclo terapeutico per un tempo di 30 giorni.

LA NOTA REGIONALE

Comments are closed.