Direzione Sanitaria PO San Luca: obbligo MUP ed erogazione primo ciclo terapia per EBPM

Il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero “S. Luca” di Vallo della Lucania, dr. Adriano De Vita, segnala la mancata o non corretta prescrizione di farmaci attraverso il Modello Unico di prescrizione (MUP), in modo particolare delle eparine a basso peso molecolare dopo accesso a visita ambulatoriale o Pronto Soccorso.

I formalismi richiesti per la prescrizione ed erogazione di alcuni farmaci, molto spesso evitati dai colleghi specialisti che preferiscono (non tutti, naturalmente) rimandare queste beghe al MMG, seppur responsabili di sottrarre prezioso tempo all’assistenza dei pazienti, consentono, tuttavia di produrre un ragguardevole risparmio per il Sistema Sanitario Regionale ed hanno dunque una elevata valenza etica a cui bisognerebbe far riferimento prima di sdegnare le corrette modalità prescrittive.

Il Direttore Sanitario, dunque, ribadisce che il MUP su piattaforma regionale Sani.ARP è obbligatorio per tutti i medici specialisti ospedalieri e ambulatoriali, in quanto unico modello di prescrizione dei farmaci. Ed è, inoltre, obbligatoria l’erogazione del primo ciclo di terapia e in nessun caso è possibile rimandare il paziente al MMG, che non potrà prescrivere la terapia dopo una visita specialistica o accesso in ospedale.

È obbligo per i Servizi di Farmacia ospedaliera e per i Servizi Farmaceutici distrettuali erogare dell’intero primo ciclo terapeutico (30 giorni) alla dimissione da ricovero e all’esito della visita specialistica ambulatoriale anche da Pronto Soccorso.

IL COMUNICATO DEL DIRETTORE DE VITA

Comments are closed.