La nuova nota AIFA 96 per prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D

Pubblicata in gazzetta ufficiale, e quindi in vigore dal 26 ottobre 2019, la determina AIFA del 22 ottobre 2019 che istituisce la nota n. 96 per la concedibilità dei prodotti a base di colecalciferolo, colecalciferolo/Sali di calcio e calcifediolo.

La prescrizione a carico del SSN dei farmaci con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di vitamina D” nell’adulto (>18 anni) è limitata alle seguenti condizioni:

– indipendentemente dalla determinazione della 25(OH) D

  • persone istituzionalizzate
  • donne in gravidanza o in allattamento
  • persone affette da osteoporosi da qualsiasi causa o osteopatie accertate non candidate a terapia remineralizzante (vedi nota 79)

– previa determinazione della 25(OH) D (vedi l’algoritmo allegato)

  • persone con livelli sierici di 25OHD < 20 ng/mL e sintomi attribuibili a ipovitaminosi (astenia, mialgie, dolori diffusi o localizzati, frequenti cadute immotivate)
  • persone con diagnosi di iperparatiroidismo secondario a ipovitaminosi D
  • persone affette da osteoporosi di qualsiasi causa o osteopatie accertate candidate a terapia remineralizzante per le quali la correzione dell’ipovitaminosi dovrebbe essere propedeutica all’inizio della terapia *
  • una terapia di lunga durata con farmaci interferenti col metabolismo della vitamina D
  • malattie che possono causare malassorbimento nell’adulto

* Le terapie remineralizzanti dovrebbero essere iniziate dopo la correzione della ipovitaminosi D.

La nota 96 AIFA

L’algoritmo allegato alla nota 96

La circolare della Direzione Generale Tutela della Salute Regione Campania

La determina dell’istituzione in gazzetta ufficiale online

La gazzetta ufficiale contenente la determina

Comments are closed.