Trombofilie e Malattie Emorragiche Congenite, obbligo di validazione dei Piani Terapeutici extra regione

La Giunta regionale Campania Politica del Farmaco e Dispositivi, visto il Decreto Dirigenziale, n. 198 del 14.09.2018 che individua, in Campania, due Centri Prescrittori per le trombofilie e le Malattie Emorragiche Congenite, indica ai MMG prescrittori la necessità/obbligo di validare specifici piani terapeutici formulati per pazienti campani da parte di centri localizzati fuori Regione inviandoli ai suddetti Centri Prescrittori regionali: l’A.O.U. “Federico II” ed il Centro operante presso l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Santobono-Pausilipon-Annunziata

Dunque, i Medici di Medicina Generale, i Pediatri di Libera scelta; i Dirigenti di Farmacie Ospedaliere e ai Dirigenti di Farmacie aperte al pubblico oltre che i Direttori Sanitari di ciascuna ASL, in caso di piano terapeutico per patologie con codice di esenzione RDG 020 – RDG 030 emesso per pazienti campani da parte di centri localizzati fuori Regione, sono tenuti a controllare, che il piano medesimo sia stato validato da parte del Centro HUB operante presso AOU Federico II o di quello operante presso l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Santobono-Pausilipon-Annunziata.

Si fa anche obbligo ai Direttori Sanitari di ciascuna ASL, nei tre mesi successivi all’emissione del PT, di inviare alla piattaforma SANIARP, per la dematerializzazione, ciascun piano cartaceo emesso per pazienti campani da parte di Centri localizzati fuori Regione.

LA CIRCOLARE REGIONALE

IL DECRETO DIRIGENZIALE 198 DEL 14-09-18

Comments are closed.