FNOMCeO, l’Ordine dei Medici di Salerno e Mega Ellas verso i Big Data.

Si è svolto ieri, a Salerno il Simposio internazionale “Precision Prevention: from Big Data to Individual Health” che ha visto la partecipazione, oltre che del presidente della Federazione Nazionale Ordine dei Medici e Odontoiatri Roberta Chersevani, anche quella di numerosi ospiti di prestigio internazionale con la simultanea traduzione degli interventi.

L’insieme delle informazioni e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario riguardanti l’assistito possono essere una grande risorsa cui attingere, con prudenza e perizia data la delicatezza dell’approccio a una nuova disciplina caratterizzata dalla facoltà di incrociare ed interpretare un enorme volume di dati ad alta complessità e variabilità, per condurre studi ai fini medici, epidemiologici, genetici, istituzionali, etici, informatici e politici ancora solo ipotizzabili.

Il presidente dell’Ordine di Salerno Giovanni D’Angelo auspica l’uso dei “Big Data” nella “prevenzione di precisione” per identificare nuove strategie di prevenzione o per ottimizzare l’uso delle pratiche e delle risorse terapeutiche esistenti. “Questo approccio, che utilizza sia dati genomici che ambientali, – aggiunge – potrebbe costituire uno strumento eccezionale per generare modelli di rischio sempre più accurati in grado di fare predizioni, a lungo termine, sull’evoluzione e sull’esito delle patologie in esame”.

Il bravissimo dr. Mario De Santis MMG socio e responsabile ICT (Information and Communications Technology) del Consorzio Mega Ellas, in quella manifestazione alla presenza delle autorità del mondo sanitario nazionale, internazionale e dell’ordine dei medici ha ben presentato il Consorzio delle cooperative dei MMG e le numerose cose fatte dai medici in cooperativa e quelle che ancora si possono fare e si faranno.

Unanimemente riconosciuta la necessità di basare l’uso di una grande mole di dati – che potrebbe creare problemi etici e giuridici, di cui bisogna tener conto al momento di pianificare studi sulla popolazione – su rigorose procedure analitiche, sulla qualità e sulla specificità.

Comments are closed.