Decreto commissariale 71/2016: limitazione nella prescrizione di Tomografie Assiali

img_5168.jpgSecondo quanto disposto dal decreto del 15 luglio scorso, avente ad oggetto “Prescrizione delle prestazioni branca di Diagnostica per immagini: Medicina Nucleare. Determinazioni”, alcune prestazioni di Tomografia Assiale Computerizzata non potranno più essere prescritte ed eseguite in concomitanza o nell’arco dei precedenti o successivi 7 giorni, alla prescrizione e all’erogazione dei seguenti esami PET: 1) TOMOSCINTIGRAFIA GLOBALE CORPOREA (PET), 2) TOMOSCINTIGRAFIA CEREBRALE (PET) Studio qualitativo 3) TOMOSCINTIGRAFIA CEREBRALE (PET) studio quantitativo.

Qualora per detto accertamento vi fossero motivazioni di necessità o urgenza all’esecuzione nei 7 giorni prossimi alla PET, i MMG e/o PLS, nel caso di prescrizione indotta, sono tenuti a biffare la lettera “s” di suggerita sulla ricetta del SSR ed inserire, nel campo a disposizione delle Regioni, il codice identificativo del medico specialista. In ogni caso (qualora si tratti di esame indotto o di iniziativa del curante) dovrà essere inserita sulla ricetta SSN, sotto la diretta responsabilità del prescrittore (MMG, PLS o Specialista), una nota specifica nella quale deve essere indicato il preciso riferimento alla letteratura scientifica di tipo clinico, con particolare riguardo all’efficacia ed alla necessità diagnostica, alle motivazioni medico-cliniche che inducono a prescrivere a distanza di pochi giorni l’una dall’altra ulteriori prestazioni di Diagnostica per immagini.

Il decreto commissariale

Post Tagged with , , ,
Comments are closed.