Decurtazione in vista per le Medicine di iniziativa (di Gruppo e di Rete).

imgresPubblicata sull’albo pretorio dell’ASL Salerno la delibera che purtroppo mette le mani in tasca alle medicine in associazione e soprattutto a quelle di gruppo mediante una cospicua decurtazione.

In questi giorni il Presidente di Medincò ha intenzione, sentiti i sindacati, di avviare una consultazione legale finalizzata all’avvio di un procedimento che interrompa questo grave atto di disinvestimento verso coloro che hanno avviato da anni il percorso associativo.

In Italia la nostra Azienda è l’unico esempio in cui una Medicina di Gruppo è fortemente limitata negli investimenti, auspicati nella forma ma ostacolati nei fatti, in personale, in innovazione strumentale, informatica e tecnologica, nella formazione professionale e nella ricerca, necessari al miglioramento dei servizi da offrire ai pazienti, specialmente a quelli più fragili

Le attuali somme percepite, di soli 5 euro per paziente / anno (avendone decurtati 2 che sono in fase di recupero forzoso per gli anni precedenti, dal gennaio 2012), non sono, purtroppo neanche la metà di quanto concesso da altre Aziende e Regioni più virtuose e lungimiranti.

È da notare, inoltre, che le limitate risorse disponibili sono riservate solo ad un esiguo numero di medici essendone esclusi tanti che pur avendo titoli per accedervi vedono gli atti amministrativi inspiegabilmente fermi da dieci anni.

Urgono serie riflessioni in più sedi.

Delibera ASL recupero indennità 01 aprile n 307

 

Comments are closed.