730 precompilato: FNOMCeO si arrende. È obbligo.

Nonostante le resistenze degli Ordini e di tutti i rappresentanti di categoria è già in vigore dal 22/10/2015 il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate per l’uso dei dati relativi alle spese sanitarie dei contribuenti italiani ed i medici (tutti) che erogano prestazioni a pagamento sono trasformati in un terminale dell’Agenzia delle Entrate e devono mettersi in regola al fine di inviare entro e non oltre il 31 gennaio 2016 le fatture per prestazioni sanitarie emesse in regime di libera professione in favore dei propri “clienti” nel corso del 2015 per implementare il progetto di 730 precompilato. Il rischio è sempre economico con sanzioni che vanno da un minimo di 100 ad un massimo di 50.000 € per ritardi, errori od omissioni. Tali sanzioni saranno applicabili verosimilmente dal 01/01/2017 (ma è ancora tutto in evoluzione e soggetto ad emendamenti). In sintesi è stata resa disponibile una pagina sul sito del Sistema Tessera Sanitaria gestito dal Mef in cui inserire, in corso di ambulatorio o successivamente, i dati relativi alle somme percepite. In alternativa il sanitario può servirsi dell’assistenza del proprio commercialista o dei software che già da un po’ sono pubblicizzati nelle nostre caselle di posta elettronica, naturalmente con aggravio di spesa (il ricavo netto per il rilascio di un certificato medico del costo di 25€ dovrebbe aggirarsi intorno ai 5€, comprensivi degli oneri per la responsabilità professionale).

Sul portale TS è una guida con la pubblicazione delle specifiche tecniche per l’invio informatico. (QUI).

I dati inviati potranno essere usati dal Mef solo su base volontaria da parte del contribuente che può esprimere dissenso entro il mese di febbraio di ogni anno accedendo al sistema tessera sanitaria per fare richiesta di cancellazione delle spese e fare in modo che non siano più inserite.
I dati saranno trasferiti dal Mef solo, per ragioni di riservatezza, in forma aggregata all’Agenzia delle Entrate e dovranno essere cancellati se riferiti a cittadini che non utilizzano la dichiarazione precompilata.

Per maggiori informazioni e richieste di assistenza sull’utilizzo del portale TS è a disposizione il numero verde SOGEI 800 030 070

La maggior parte delle softwarehouse si sta già mettendo all’opera per fornire ai MMG, a titolo gratuito (Millewin) o dietro versamento di una somma una tantum (CGM), una add-on che semplifichi l’invio dei dati di fatturazione al Sistema.

… e, con un po’ di fantasia, non credo che siamo ancora al fondo.

Qui il documento della FNOMCeO

Comments are closed.